Ritrovata o smarrita identità

Ritrovata o smarrita identità
di Loretta Emiri
su Kumà, rivista on line (n. 17 dicembre 2009)

Forse è proprio vero… no, anzi, devo dirlo meglio: è senz’altro vero che per capire ciò che attraversa il nostro mondo dobbiamo cercare di capirlo guardandolo da molto lontano, in questo caso dall’Amazzonia, rendendoci conto innanzitutto che non capiamo niente – non sappiamo niente – di quel mondo lontano, e soprattutto della sua interazione con il “nostro” mondo, e di come il “nostro mondo” interagisce davvero con i “mondi altri”. Loretta Emiri narra le vicende di due tra le tante popolazioni di quella terra, i Paresi e gli Juruna, e insieme ci parla dello scrittore Daniel Matenho Cabixi (“La storia recente del popolo Paresi si fonde e confonde con la vita stessa di Daniel Matenho Cabixi”) e della storia dell’incontro di questi popoli con “il superiore occidente”, costellato dai tanti percorsi d’integrazione (“… forgiare individui complessati che fuggissero dal proprio popolo per inserirsi, da marginalizzati e sfruttati, nella società nazionale”).
La storia di Daniel è quella di un indio che, sradicato dal suo popolo, riesce invece a reinserirsi, e “le esperienze e conoscenze accumulate vivendo in due mondi così distinti, sono state da lui metabolizzate e trasformate in saggezza.
Leggo sempre con piacere gli scritti di Loretta, che definirei saggi con lo stile del racconto, nel senso che lei appare così immersa e interna a quel mondo, che riesce a raccontarcelo come quando si parla di se stessi e dei propri vecchi amici.
“Vorrei che capiste il mio mondo – dice Daniel Matheno Cabixi – così come io ho compreso il vostro (…) Dirvi che i nostri sentimenti più intimi sono esternati attraverso l’arte, la lingua, la religione, le feste accompagnate da riti e cerimoniali. Dirvi che siamo custodi di un mondo equilibrato, imperniato di valori che trasmettiamo ai nostri figli, e che ciò, usando una parola più comprensibile, equivale a educazione.”
I due brani “Paresi” e “Juruna” sono capitoli del libro inedito “Amazzone in tempo reale”, qui raccolti insieme sotto il titolo “Ritrovata o smarrita identità”, pubblicato sul n. 17 – dicembre 2009 della rivista on line KUMA’, che potete trovare al seguente indirizzo:

http://www.disp.let.uniroma1.it/kuma/critica/kuma17emiri.pdf
http://www.disp.let.uniroma1.it/kuma/kuma.html

Altri interventi di Loretta Emiri:

CLARETTA
Sagarana del 18 giugno 2011

PARTORIRE EDUCAZIONE INDIGENA
Sagarana numero 35

XAVANTE  (Il brano è uno dei capitoli del libro  Amazzone in tempo reale)
Sagarana, numero 42

WAPICHANA,
Sagarana, numero 43

MAGUTA,
Sagarana, numero 46

Loretta Emiri dal febbraio del 2005 è membro effettivo del CISAI – Centro Interdipartimentale di Studi sull’America Indigena, dell’Università degli Studi di Siena; potete trovare una scheda bio-bibliografica completa direttamente sul suo sito:
http://www.emiriloretta.it/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...