Empoli, 24 luglio

“Si noti che sull’evento sopra riportato esiste un contenzioso storico su come sono avvenuti i fatti che scatenarono la rappresaglia.” Sono trascorsi 70 anni eppure la 10255937_320100504808813_3665519993757459480_nmemoria continua a non avere pace. Sembra paradossale che dopo tanto tempo ci sia ancora da ricostruire, focalizzare, riordinare nei racconti di ciò che accadde, eppure è spesso così, per tanti motivi diversi. Nel caso specifico, leggo questo commento / avvertenza alla fine del racconto sulla “rappresaglia di Empoli“, del 24 luglio 1944, pochi giorni prima della liberazione della città. La strage si compì, dopo un rastrellamento, con la fucilazione di 29 persone nella piazza poi dedicata a quei martiri. Non fu nemmeno l’unico, oltre a questo la città subì ulteriori episodi di violenza e deportazione, come del resto l’intera zona e regione.  L’intera Italia fu toccata in modo capillare dalla violenza associata all’occupazione e al passaggio del fronte. Tante, tantissime storie, spesso ricordate in modo separato tra loro, che concorrono tutte a disegnare un unico quadro, da mantenere vivo attraverso adeguate iniziative sulla memoria. Come nemmeno qui mancano. 

L’occasione per documentarmi almeno un po’ su questa zona, mi viene dall’invito, per questa sera, venerdì 9 maggio alle ore 17, al caffè letterario della Biblioteca Renato Fucini, presso il Cenacolo del Convento degli Agostiniani, Via de’Neri, 15, a presentare il mio libro “In bicicletta lungo la Linea Gotica”, appena una settimana dopo la conclusione, con un bilancio positivo, della quarta edizione della Staffetta della Memoria, in viaggio in bicicletta sulla Linea Gotica. Un viaggio, un libro, un incontro, sono tutte occasioni che ci diamo per riflettere e ricordare, mantenere viva la nostra storia e i significati che anche oggi sono attuali. La memoria è sempre nel nostro presente.

20140428-112848.jpg

Annunci

Informazioni su Tullio Bugari

https://tulliobugari.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in LUNGO LA LINEA GOTICA e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...