“In bicicletta lungo la Linea Gotica”, seconda tappa abruzzese

vastoIn bicicletta lungo la Linea Gotica“, il prossimo appuntamento con il libro è venerdì 15 novembre alle ore 21, a VASTO, presso la Bottega Mondo Alegre, un incontro organizzato dal Comitato Territoriale dell’Arci.
Intanto ieri sera c’è stato il primo incontro di questo nuovo tour, sempre in Abruzzo, a Giulianova, presso il Circolo Il nome della rosa. Una bella serata. Erano con me anche gli amici e ideatori della Staffetta, Doriano Pela e Andrea Meschini. Insieme abbiamo raccontato come è nato il progetto e come si sta sviluppando, le opportunità che offre, il metodo scelto per viaggiare nella memoria senza ingessarla in rituali lontani dall’emozione, poi abbiamo raccontato di come è nato il Parco storico della Linea Gotica a Badia Tedalda, degli incontri fatti con il libro e dei primi preparativi già avviati per il viaggio del prossimo anno, sempre dal 25 aprile al 1° maggio, nel settantesimo anniversario delle vicende legate alla Linea Gotica. Tanti gli argomenti toccati, stimolati anche dalla proiezione del video del viaggio del 2012, quello raccontato nel libro. Tra le domande dei presenti, in particolare ci è stato chiesto qual è l’emozione più particolare che si prova alla fine di questo viaggio di una settimana lungo attraverso l’Appennino. Il viaggio della Staffetta avviene in gruppo, è un’esperienza collettiva che si vive stando insieme, in quella settimana, 24 ore al giorno, ciascuno però poi vive la sua emozione, le percezioni restano individuali, così abbiamo risposto ciascuno con un diverso punto di vista. Qui di seguito, ne riporto ancora un altro,  riferito ad un momento particolare di quel viaggio, così come viene raccontato nel libro:
21“Salire con la bici sul Passo del Vestito è un’emozione unica, con le Alpi Apuane che ci accolgono innevate, bianche per il marmo e per la neve caduta proprio durante la tempesta di questa notte.
La salita, dopo il paese di Antona, è lunga quasi quindici chilometri e supera un dislivello di circa 700 metri, ma in modo costante. Ci sono molti tornanti ma anziché essere un problema ci aiutano, perché diminuiscono per un attimo la pendenza e ci fanno ritrovare l’abbrivio per il tratto successivo. Basta saper dosare le forze e trovare il proprio passo. Il guaio è se sei abituato a fare sempre salite corte, perché allora quello che hai appreso non è il passo giusto per reggere la distanza. Per questo il gruppo si è frantumato più volte e a lungo, perché ciascuno era alla ricerca del proprio equilibrio. E poi era anche il primo giorno.
Anche se siamo pochi il nostro è un gruppo molto eterogeneo. C’è chi si è allenato e chi no. Chi comunque ha esperienza e ha il suo passettino tranquillo, lo conosce e lo dosa. C’è chi soffre il freddo. Chi non resiste all’entusiasmo e parte a razzo, come nell’anteprima sul Folgorito, appena scesi dal furgone. Alcuni, presi dall’entusiasmo come ragazzini impazienti, si sono subito gettati in avanti, senza nemmeno il dubbio di aver sbagliato strada. Ma l’entusiasmo è bello da vedere, mostra la voglia di andare, mettersi in gioco, dentro questo paesaggio magnifico che ci aspetta.
Può anche capitare che qualcuno vada in crisi. E’ toccato a Marco. Ma non si tratta solo di eccesso di entusiasmo, è proprio un problema di trovare il giusto passo. E’ stata una crisi passeggera, sono stati sufficienti pochi minuti per riprendersi.”

I prossimi appuntamenti con il libro sono entrambi in “casa Arci”:
– venerdì 15 novembre, ore 21.00 – VASTO (Ch), Bottega Mondo Alegre, corso Plebiscito 77 (di fronte al teatro Rossetti) – a cura dell’Arci di Vasto
– sabato 30 novembre, ore 17.00 – SARZANA (La Spezia), presso il Circolo Arci il Battifollo, a cura dell’Arci Val di Magra

Annunci

Informazioni su Tullio Bugari

https://tulliobugari.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in LIBRI, LUNGO LA LINEA GOTICA, memorie e dintorni e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...