Giovani in circolo

Appunti in diretta mentre ascolto gli interventi al seminario Giovani in circolo. Uno dei seminari presenti a Viterbo, al Forum dell’Arci, e anche seminario conclusivo di un progetto in rete per la promozione e lo sviluppo dei circoli giovanili e dell’associazionismo tra giovani, anche nel senso di individuare progetti e buone pratiche per la cooperazione interregionale. Tra i tanti temi trattati, quello delle esperienze avviate in diversi territori delle radio web. Si riesce a sviluppare e consolidare? La rete ARCI quali potenzialità ancora può consentire. Per rilevar di bisogni sociali nelle diverse realtà a livello nazionale.
Si riesce a fare una rete delle esperienze delle radio web? Una radio web si ascolta non solo ali velo locale ma ovunque, e può essere anche uno strumento per tutti, per chi non riesce a sostenere la struttura di una radio ma può partecipare.
Quali cose mettere insieme e discutere? Possiamo discutere del format, che non è soltanto il marchio ma cosa si trasmette, come, con quale modalità, indirizzo. Dobbiamo discutere anche che cosa trasmettere, nel senso la radio è di tutti ma su quali tematiche e valori? Domani magari un presidente di un Comitato decide lui la linea editoriale, oppure no. Come affrontiamo questi temi?
Poi c’e anche la questione della progettazione e della progettazione europea, ci sono lacune aree tematiche di interesse prioritario, come l’educazione alla cittadina.
Questi sono soltanto alcuni piccoli frammenti raccolti trai tanti interventi, anche su altre attività del progetto, raccontate dai tanti interventi di realtà di Liguria, Toscana, Calabria, Puglia e molti altri luoghi.
Tante esperienze diverse e interessanti, sul campo dello sviluppo sostenibile, dell’arte, della musica ma anche competenze associative, relazionali e organizzative, indispensabili per dare continuità e possibilità di realizzazione alle tante idee. Un associazionismo che non è semplicemente ritrovarmi insieme e fruire, nel senso di consumare cultura, ma nel senso proprio di promozione sociale, attivare o dare slancio e continuità magari anche a iniziative imprenditoriali collegate, un po’ come lo sviluppo di “distretti” in questo caso non industriali, ma sociali e culturali. L’associazione suo non come residuo o marginalità della politica e dell’economia ma protagonista a pieno titolo, e un po’ questo lo spirito, forse ancora implicito, ma che mi pare di cogliere mentre ascolto i vari interventi, anche quelli più semplicemente descrittivi. I punti di vista possono essere diverse. Ad esempio,dal punto di vista dell’Arci di L’Aquila, parlare di promozione della cultura e del sociale significa immediatamente partecipare e dare un contributo diretto alla ricostruzione.
Il,seminario mi appare come un incubatore di idee e punti di vista, non nel senso delle opinioni ma proprio dei percorsi dei sperimenta, che offre molti stimoli.
C’è poi anche l’esperienza raccontata dall’Arci di Carbonia, del progetto il treno della memoria, già attivo da anni, che coinvolge scuole e porta ragazzi ad Auschtiwz. Un progetto che ha contribuito anche a trasformare l’Arci locale, a coinvolgere giovani e un modo nuovo di fare associazionismo, sviluppando anche altre idee. Insomma, un associazionismo che si pone in modo critico e propositivo verso la realtà attuale. Temi e riflessioni poi raccolti nelle conclusioni dal referente del progetto, Franco Uda, con una discussione che continua, attenta alle potenzialità e ai ruoli.

20130622-124129.jpg

Annunci

Informazioni su Tullio Bugari

https://tulliobugari.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Altro e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...