“Comma 22”

catch-eviParafrasando Comma 22: “Chi è pazzo può chiedere di essere esentato dal governo. Ma chi chiede di essere esentato dal governo non è pazzo”.
Ricordate Comma 22 (il titolo originale del romanzo è “Catch 22”)? Ne fecero un film nel 1970, ambientato durante la seconda guerra mondiale, sui nostri cieli. In quel caso, al posto del governo c’erano le missioni di volo, e sotto ai loro bombardamenti c’eravamo noi, la popolazione civile.
Ho sempre pensato e continuo a pensarlo ora, che solo una “buona politica” può salvarci dalla crisi (non solo quella  che chiamano finanziaria, che ne è solo la conseguenza o un modo per  specularci sopra, intendo quella delle disuguaglianze sociali ed economiche, che ne sono la vera causa).
Una buona politica: è una parola. Alcuni l’hanno cercata nel centro sinistra, inseguendo ancora una volta le proprie illusioni, o desideri di cambiamento in una cornice già conosciuta: alcune operazioni di cosmesi, nemmeno banali, ci sono anche state in quell’area, con le primarie, le parlamentarie e l’attenzione a qualche punto programmatico in più, ma il cuore vero del programma – come uscire dalla crisi, nel senso che intendevo sopra – questo no, mi pare che ci sia ancora da correggere la rotta.  Forse si può ancora tentare?  “Non è mai troppo tardi” s’intitolava un’antica trasmissione  che si proponeva di insegnare a leggere e a scrivere a chi, cresciuto negli anni del fascismo, non aveva potuto frequentare la scuola. Forse il “non è mai troppo tardi” è valido anche oggi – e non solo perché  in quest’epoca l’analfabetismo di ritorno non scherza – basta però che non sia una scusa per far finta che dipenda da altri e tardare ancora,  che di tempo non ce n’è quasi più.
Quindici mesi fa il governo dei tecnici ha dato un’ulteriore e consistente spallata all’idea che ci può salvare soltanto una buona politica, da rifondare sulle macerie lasciate da tanti incursori, ancora attivi. Tutti allora si misero ad osannare la sobrietà e la ritrovata credibilità, autorevolezza, competenza dei  tecnici: loro e non la politica, si diceva, ci avrebbero salvati. Quella parte di politica che poteva o doveva trasformarsi in “buona”,  ha preferito, come gli altri, abdicare alla svolta dei tecnici. S’è perso così altro tempo, durante il quale è stata affossata ancora di più l’idea che l’unica strada è ricostruire una buona  politica (ed è stata minata pure la stessa credibilità dell’idea della competenza, che comunque è importante).
Lo stesso Monti, quando alla fine gli hanno fatto decidere di “salire” in politica, seguendo i vecchi stili e i soliti calcoli sbagliati, è diventato la vittima di se stesso e come tanti altri politici è sparito alla vista, insieme alla sua agenda, che ora somiglia soltanto ai quei quaderni dove i negozianti  un tempo – e forse non solo un tempo – segnavano i debiti dei loro clienti. Grillo ha trovato un’autostrada aperta, ha preso a correrci dentro e tutto il dissenso sociale a corrergli dietro: il trotto ha rotto in galoppo, come non mai, ho visto questo fenomeno poche altre volte nel corso della nostra storia: chissà dove si fermeranno?
I “movimenti”, clamorosamente in ritardo sulle loro proposte, sono restati ai margini, clamorosamente sorpassati e ignorati: non sono trascorsi nemmeno due anni dal gioioso esito referendario. “Cambiare si deve ma ancora non si può”, scriveva qualcuno  un po’ più scettico sui modi di muoversi del suo campo, in un dibattito interno a quel campo. Ora “si deve” ancora di più ma intanto sono cambiate le prospettive da cui guardare, le collocazioni reciproche, i punti da cui ripartire. Non si riparte mai dallo stesso inizio di prima.
Scrivevo qualche giorno fa – il bruco e la farfalla – che la campagna elettorale è già aperta, tra metamorfosi incompiute o andate a male, svanite nel niente oppure scoppiate improvvise, diverse e  che s’intrecciano tra loro. Forse è qualcosa di più di una “semplice” campagna elettorale che ci serve. Il titolo originale di “comma 22” è “catch 22”, letteralmente “tranello”.

Annunci

Informazioni su Tullio Bugari

https://tulliobugari.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Indignatevi. Contrassegna il permalink.

Una risposta a “Comma 22”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...